Al momento stai visualizzando Wine Paris 2024, successo senza precedenti !

Wine Paris 2024, successo senza precedenti !

Si chiude con numeri da primato il Wine Paris & Vinexpo Paris 2024. Il numero degli espositori è salito a 4.074 in rappresentanza di 48 paesi produttori e comprende una crescita del 53% degli espositori internazionali, sottolineando il maggiore appeal e la sua portata internazionale.

In attesa del prossimo Wine Paris & Vinexpo Paris le cui date sono già note, dal 10 al 12 febbraio 2025, prossimi appuntamenti del settore saranno ad Hong Kong dal 28 al 30 maggio al Vinexpo Asia, a New York dal 24 al 25 giugno al Vinexpo America, a Mumbai il 16 e 17 settembre al Vinexpo India.

La quinta edizione di Wine Paris & Vinexpo Paris ha trasformato le attuali sfide economiche in opportunità strategiche per l’industria del vino e degli alcolici. Quest’anno, l’evento ha affermato le sue credenziali non solo come hub fondamentale per gli affari, ma anche come piattaforma influente, rafforzando il suo ruolo decisivo nello spazio economico e politico a livello globale.

Il 2024 segna un punto di svolta, con Wine Paris e Vinexpo Paris che apportano un contributo economico sostenibile all’industria del vino e degli alcolici. La partecipazione dei visitatori è aumentata del 14% rispetto alla mostra precedente arrivando a 41.253 e comprendeva il 41% di visitatori internazionali provenienti da 137 paesi, a dimostrazione della portata complessiva e della crescente influenza dell’evento.

L’impegno di Vinexposium per lo sviluppo del business si è rispecchiato nell’aumento del 30% della partecipazione dei principali buyer provenienti dai mercati chiave. Le prime 5 nazioni rappresentate dopo la Francia sono state Italia, Belgio, Regno Unito, Stati Uniti e Germania. Anche il servizio di matchmaking ha raggiunto un nuovo traguardo di performance con 10.146 appuntamenti tra produttori e buyer realizzati online.

Wine Paris e Vinexpo Paris hanno ricevuto la visita di tre ministri francesi e 27 ambasciatori, tra cui quelli di Stati Uniti, Italia, Portogallo, Giappone, Austria, Spagna, Svizzera, Cina, Nuova Zelanda e Australia.

La cerimonia di apertura di Wine Paris & Vinexpo Paris 2024 ha visto i discorsi principali del Ministro dell’Agricoltura e della Sovranità Alimentare, Marc Fesneau, e del Ministro aggiunto dei Conti Pubblici, Thomas Cazenave. Il tono collaborativo dei discorsi di apertura, con il contributo del CEO di Vinexposium Rodolphe Lameyse, ha evidenziato il ruolo dell’evento come spazio strategico in cui l’industria può parlare con una sola voce, condividere idee e affrontare le sfide attuali, puntando allo stesso tempo su un futuro sostenibile. È stata inoltre sottolineata l’importanza del commercio internazionale e degli sforzi di collaborazione necessari per far fronte ai rischi geoeconomici. La visita di Frank Riester, ministro di Stato per il commercio estero e l’attrattiva economica, ha concluso la terza giornata descrivendo l’evento come una grande fiera per le esportazioni di vino e liquori, sottolineando l’importanza di vini e liquori per la bilancia commerciale delle esportazioni francesi. I risultati dell’export francese 2023 sono stati infatti annunciati al Wine Paris & Vinexpo Paris dalla FEVS.

L’Organizzazione Internazionale della Vigna e del Vino (OIV), con la quale Vinexposium collabora, ha concesso il suo patrocinio alle sessioni scientifiche dell’ON! programma. L’evento ha offerto anche una preziosa occasione per l’OIV, che ha preso parte all’intera tre giorni, di incontrare numerose personalità internazionali del settore. 

Entusiasmo ancora maggiore per ON! e programmi OFF

L’ON! Il programma è stato rafforzato al fine di favorire il dialogo e fornire al settore spunti di riflessione. 126 sessioni previste nel programma ufficiale, oltre alle presentazioni individuali ospitate negli stand degli espositori. Paul Robinson, direttore del vino presso Robinson Wine Merchants, racconta: “Come buyer, è mia responsabilità dare priorità agli appuntamenti di lavoro a Wine Paris e Vinexpo Paris, ma ho partecipato a due tavole rotonde che ho trovato estremamente interessanti. Il programma ON! è uno di questi. i momenti salienti della mostra”.

Il programma OFF, che comprendeva una selezione di 200 ristoranti e bar in tutta la capitale, ha incoraggiato i partecipanti a continuare le conversazioni dopo il tramonto in un ambiente più rilassato. Angelo Martelli, direttore di Super Buyrite, ha trovato qui l’ispirazione: “Con così tanti appuntamenti negli stand durante il giorno, mi è piaciuto particolarmente poter proseguire i miei rapporti commerciali la sera nell’ambito del programma OFF. Parigi è davvero una città ideale per questo e la scelta è stata ottima. È quel qualcosa in più che fa la differenza”.

Be Spirits, una gamma arricchita

Nel 2024, Be Spirits ha raggiunto un livello completamente nuovo con 26 paesi produttori che espongono, una superficie espositiva del 47% in più rispetto al 2023 e quasi 200 espositori, il 54% dei quali nuovi. Oltre ai numerosi espositori francesi, il numero dei partecipanti internazionali è aumentato del 92%. La sala progettata per alcolici, no/low, birre e sidro ha attirato acquirenti e barman da tutto il mondo. Il ricco programma di dibattiti e masterclass volti a decifrare i mercati, esplorare i prodotti più rivoluzionari e rispondere congiuntamente alle questioni imprenditoriali del futuro ha attirato il tutto esaurito. 

Lascia un commento